Il JukebooX è a Casa Piani fino al 31 gennaio

A Casa Piani arriva uno strumento da favola

La Sezione ragazzi della Biblioteca di Imola Casa Piani ospiterà il JukeBooX, un’installazione ricavata da un vecchio jukebox degli anni Novanta. Il JukeBooX è un vero e proprio strumento progettato per l’ascolto di storie, favole, poesie, racconti. Al suo interno, invece delle canzoni, sono caricati CD audio che contengono le registrazioni delle storie più amate dai lettori che hanno aderito al progetto. Lo strumento comprende anche un mobile provvisto di ruote, che può contenere copie dei libri registrati, per dare la possibilità di ascoltare le storie osservando le illustrazioni. Completano il progetto una piccola poltrona e un tappeto con dei cuscini che accoglieranno chiunque abbia voglia di ascoltare o registrare altre storie. Tutti possono offrire il proprio contributo in veste di lettori, aumentando il numero delle storie registrate.

 

Per cominciare, l’ideatore dell’installazione, Luca Sammartino, ha chiesto a un gruppo di lettori volontari Nati Per Leggere di offrire gratuitamente voci e letture. Attori, doppiatori, speaker radiofonici, ma anche bibliotecari, scrittori ed esperti di letteratura per ragazzi, hanno creato il primo patrimonio vocale del JukeBooX, che si è poi sviluppato in seguito grazie all’apporto libero e volontario. L’adesione è stata unanime ed entusiasta e molti bambini si sono divertiti a registrare le loro storie preferite anche insieme ai propri genitori.

 

Fino al 31 gennaio il JukeBooX avrà un posto d’onore a Casa Piani, dove i lettori potranno trovare uno spazio di partecipazione e di condivisione della lettura tutto per loro. I più giovani potranno conoscere il funzionamento di un oggetto culto del passato, quel jukebox che è sempre stato carico di una simbologia legata alla comunità, al gruppo. Intorno a questa sorta di “focolare” ideale si riuniscono tutti quelli che amano le storie e la lettura, per celebrare il rito della lettura ad alta voce.

Il giorno dell’arrivo del JukeBooX a Casa Piani e per tutto il periodo di permanenza dell’installazione in biblioteca, chiunque vorrà aggiungere nuove storie allo strumento è invitato a farlo. Alunni, gruppi di ascolto e lettori di ogni età potranno registrare nuove storie o immaginare un seguito a quelle esistenti.

La registrazione delle storie va inviata a lettori@jukebooks.it e sarà masterizzata per l’inserimento nel box.

JukebooX è uno strumento gratuito e open source, un’installazione itinerante che viaggia nello spazio e porta ovunque un momento di partecipazione e di condivisione della gioia della lettura e dell’ascolto.

Il passa-parola farà il resto: più lettori saranno coinvolti nel progetto, più sarà grande la rete di persone divenute consapevoli che l’ascolto vocale migliora la vita, donando benessere e maggior senso critico a tutti.

Buon ascolto!


apri

Date:

  • 26 novembre 2019 ore 17
versione stampabile